25 luglio 2013

Al rifugio Tavecchia

Sabato 20 Luglio 2013
Bellissima escursione sui monti della Valsassina,questa volta la nostra meta è stata  uno storico rifugio (1929) situato nella bella Val Biandino
Siamo partiti  da Introbio ,
cielo terso e lo spettacolo delle Grigne  alla nostra sinistra
all'inizio del sentiero un cartello  indica i tempi di percorrenza e l'altitudine
ci aspetta una bellissima giornata

 entriamo in un fresco bosco di castani ,
 alcuni molto vecchi e di notevoli dimensioni
subito mi riempio gli occhi e lo spirito
e mi soffermo a guardare questa natura così bella

lungo gran parte del sentiero ci accompagna il gorgoglio del torrente Troggia
con il suo gioco di salti e cascatelle

ovunque si volge lo sguardo non si può che rimanere incantati da questi splendidi paesaggi


attraversiamo alcune  pinete di larici
e di abeti
passiamo davanti a una baita con una bella edicola votiva

poi
il sentiero sale ripido
ci fermiamo a bere alla fontana di S. Carlo
nelle cui vicinanze c'è un'altra bella baita

 riprendiamo la salita
 passiamo davanti alla baita degli alpini e alla cappelletta in ricordo dei soldati caduti in guerra
e poco più avanti , proprio sotto a una sassaia c'è un bel agriturismo,
 oltre al quale inizia una  ripida e aspra valle
dove sentiamo il richiamo delle marmotte e Mario con una zumata riesce a fotografarne una
io invece mi perdo a fotografare i bellissimi fiori 








 invece di 2 ore e 10 min. ce ne metteremo 3 a salire

ma questi fiori,sono troppo belli

e voglio portare a casa se non il profumo almeno il ricordo



 
 dopo un'ennesimo tornante finalmente vediamo il rifugio Tavecchia

sull'altro lato del sentiero, il torrente, passando sotto un piccolo ponte
crea un angolo molto suggestivo

questo è il rifugio TAVECCHIA
una costruzione ben conservata e  li vicino l'antica cappellina dedicata a Maria

Poi... la splendida vallata del Biandino,una bellissima conca verde,
 in fondo si intravede il santuario della Madonna della neve
un'altro sentiero conduce a un piccolo gruppo di malghe
 qui ci fermiamo e mangiamo il nostro meritato panino
togliamo gli scarponi e ci stendiamo al sole ...ma

..come spesso succede in montagna ...il cielo si copre di nuvole..
il tempo di rimettere gli scarponi e già viene qualche goccia
...non fa niente infiliamo lo spolverino impermeabile e cominciamo a scendere

sulle Grigne è sceso un bel cappello di nuvole 
facciamo l'ultimo chilometro di sentiero sotto una "piacevole" pioggia battente
tra tuoni e fulmini....
...Ma alla nostra età si possono fare queste cose ???...
Si...Si ...che si può !!!

alla prossima 
Gio

13 commenti:

  1. Grazie dei fior......sono bellissimi,e la passeggiata...per un pò ho sognato di esserci anche io!!!
    Lieta

    RispondiElimina
  2. Che spettacolo! =) Grazie di aver condiviso.
    Daniela

    RispondiElimina
  3. Pace, quiete, ...meraviglie!!!
    Un resoconto bellissimo, sembrava quasi di essere lì!
    Baci
    Elena

    RispondiElimina
  4. Immagini meravigliose di luoghi incantevoli!
    Una camminata super che non scorderai mai!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  5. Splendido post, splendidi luoghi, splendide suggestioni!

    Buona giornata
    Cinzia

    RispondiElimina
  6. p.s. e ho appena visto che questi posti sono a solo 1.5 ora da qui!!! Chissà che settimana prossima non si faccia un "salto"...

    Ciao!

    RispondiElimina
  7. Peccato per l'acqua! Bellissimi i fiori e la valle stupenda!

    RispondiElimina
  8. che nostalgia! ricordo che ci andavo con gli zii e i cugini quando ero piccola (ovvero un centinaio di anni fa...)ed anche se non ho dei ricordi reali e non riconosco piu' qs rifugi ho pero' memoria di giorni felici in posti magici...mi sembra di ricordare che il rifugio che frequentavamo si chiamasse proprio Biandino che raggiungevamo cn la jeep e che continuando a piedi forse per un paio di ore si raggiungeva un laghetto ...

    RispondiElimina
  9. Ciao Giovanna,
    con amici vorremmo salire al Tavecchia da Introbio. Il sentiero è sempre ben segnalato? Ti ricordi il numero e dove ci consigli di lasciare le macchine? Grazie 1000! Bel resoconto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Memole,felice di conoscerti, il sentiero per il rifugio Tavecchia è segnalato bene, noi abbiamo lasciato la macchina al ciglio della strada piuttosto in basso, ma volendo si può salire fino al ponte,li si può continuare sulla stessa strada oppure si può prendere un sentiero ben indicato sulla destra, noi abbiamo fatto il sentiero all'andata e percorso la stradina al ritorno, il sentiero è più ripido ma è più corto, la strada è comoda ma è un po noiosa..se vuoi vai a questo link http://www.lemiemontagne.it/sitopubblico/Escursioni/Lombardia/Valsassina/RTavecchia_biandino.htm e trovi altre indicazioni. ciao Gio

      Elimina
  10. valle stupenda. Un posto da favola.

    RispondiElimina
  11. Grazie 1000 Giovanna!

    RispondiElimina
  12. Ciao Giovanna sono memole, grazie per le indicazione sono stata sabato scorso al Tavecchia..che dire bellissima l'accoglienza e anche il paesaggio.

    RispondiElimina



leggo sempre con piacere i vostri commenti

Se non hai un' account puoi fare così
1. Scrivi il tuo commento.
2.dove c'è "COMMENTA COME" apri il menù a tendina e scegli ANONIMO
3. Clicca su PUBBLICA.
tutto qui

a presto....GIO

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...