13 luglio 2013

KLIMT il Fregio di Beethoven

Racconto dell'umanità
Il Fregio di Beethoven  lungo trentaquattro metri e sviluppato su tre pareti del Palazzo della Secessione, fu dipinto da Klimt nel 1902 in occasione della XIV mostra del movimento della Secessione Viennese. Ispirato alla Nona Sinfonia, il Fregio fu concepito in modo tale che durante la visita, la musica diventava parte costituente e fondamentale dell’opera; in occasione dell’inaugurazione della mostra fu infatti eseguito l’Inno alla Gioia diretto da Gustav Mahler.
L’opera si compone di tre parti:
Sulla parete di sinistra
L'ANELITO DELLA FELICITA'



IL DEBOLE GENERE UMANO SI RIVOLGE AL CAVALIERE FORTE E BENE ARMATO CHE, ASSISTITO DALL'ORGOGLIO E DALLA COMPASSIONE, SI PREPARA AD AFFRONTARE LE FORZE DEL MALE. IL CAVALIERE HA LE SEMBIANZE DEL COMPOSITORE GUSTAV MAHLER. L' ARMATURA CHE INDOSSA, DOVE SONO UTILIZZATI CHIODI VERI, RIPRENDE QUELLA DELL'ARCIDUCA SIGISMONDO DEL TIROLO


sulla parete centrale
LE FORZE OSTILI



E' LA PARETE DELLE FORZE DEL MALE. TIFEO, IL GIGANTE CHE NEANCHE GLI DEI RIUSCIRONO A SCONFIGGERE STRINGE NELLE SUE SPIRE DI SERPENTE L'UMANITA'CHE TORMENTA CON L'AIUTO DELLE TRE GORGONI, MALATTIA, FOLLIA E MORTE, SUE FIGLIE, CON LA LUSSURIA, LA VOLUTTA', L'INTEMPERANZA E L'ANGOSCIA. KLIMT METTE SULLA TELA LA NONA DI BEETHOVEN CHE, COME AVEVA DETTO WAGNER, NEL SECONDO MOVIMENTO RIMANDA A ".... voluttà selvaggia .... ebbrezza del goder doloroso ...."

sulla parete di destra
L'INNO ALLA GIOIA


 Gustav Klimt - Beethoven Frieze


LA FELICITA' SI REALIZZA NELLA POESIA VISTA COME UNA SUONATRICE DI LIRA E QUINDI LE ARTI CI PORTANO AL REGNO IDEALE, AL REGNO DELLA PURA FELICITA', DELLA PURA GIOIA E DEL PURO AMORE, AL PARADISO, DOVE IL CORO DEGLI ANGELI CHE INTONA L'INNO ALLA GIOIA FA DA SFONDO AD UNA COPPIA CHE SI BACIA, E QUESTO E' IL BACIO A TUTTA L'UMANITA'.


Nell’ultimo pannello Klimt riporta la citazione biblica: “Il mio regno non è di questo mondo”, la stessa citazione che ritroviamo nel saggio di Wagner 1846 dedicato a Beethoven per sottolineare la funzione liberatrice della musica in contrasto con la corruzione del mondo terreno. Nell’opera di Klimt emerge anche la contrapposizione tra bene e male e l’aspirazione al riscatto ideale attraverso l’arte nel rapporto tra uomo e donna.
immagini da internet



1 commento:

  1. Ciao Gio, post molto interessante. Buona domenica! =)
    Daniela

    RispondiElimina



leggo sempre con piacere i vostri commenti

Se non hai un' account puoi fare così
1. Scrivi il tuo commento.
2.dove c'è "COMMENTA COME" apri il menù a tendina e scegli ANONIMO
3. Clicca su PUBBLICA.
tutto qui

a presto....GIO

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...